Vigilanza ambientale: sottoscritto protocollo d'intesa tra Comune di Cannara e Legambiente Umbria


Con la firma del trotocollo d'intesa, avvenuta ieri 9 agosto, prende il via formalmente la collaborazione tra Comune di Cannara e Legambiente Umbria per promuovere comportamenti individuali e colletivi attenti alla salvaguardia dell'ambiente e delle risorse naturali, e per prevenire e arginare i fattori di rischio che possono compromettere e minacciare l'integrità del territorio.

L'impegno di Legambiente Umbria sarà in particolare quello di attivare un Servizio di Vigilanza in materia di tutela ambientale e paesaggistica, per prevenire e monitorare fenomeni di illegalità ambintale, come ad esempio l'abbandono dei rifiuti e gli sversamenti nei corsi d'acqua, e promuovere una più ampia cultura della legalità e del rispetto dell'ambiente. Fondamentale sarà anche l'informazione e la comunicazione rivolta ai cittadini sui rischi causati da comportamenti scorretti e illeciti.

Con questo protocollo d'intesa si inaugura di fatto il nuovo Servizio di Vigilanza Ambientale di Legambiente Umbria, costituito da cittadini che amano l'ambiente e volontariamente mettono a disposizione il loro tempo libero in azioni di educazione, informazione, tutela, prevenzione e vigilanza ambientale. Sono operatori ambientali a tutto campo e nell'espletamento del servizio sono considerati giuridicamente pubblici ufficiali. 

Discariche abusive, abbandono dei rifiuti e scarichi fognari abusivi nei corsi d'acqua, saranno le prime criticità ad essere monitorate dai volontari del Servizio di Vigilanza ambientale di Legambiente Umbria. Dal mese di settembre poi sono previste iniziative pubbliche informative rivolte ai cittadini sui rischi ambientali e per la salute causati dallo scorretto smaltimento dei rifiuti e la campagna Puliamo il Mondo che coinvolgerà i ragazzi delle scuole del Comune di Cannara.

 

 

 

Pubblicato il10 agosto 2016