Rifiuti


La gestione dei rifiuti è una questione centrale per il governo, per la vivibilità e per l'immagine di un territorio, per la difesa della legalità, ma anche per la sopravvivenza o lo sviluppo di interi settori economici. E la cronaca degli ultimi anni, a volte drammatica, dimostra che tutti, non solo gli addetti ai lavori, abbiamo il dovere di discutere vecchie e nuove soluzioni.
(Azzerare i rifiuti, Guido Viale, Bollati Boringhieri, 2008)

Così come consideriamo l'acqua un bene comune ed il suo accesso un diritto - allo stesso modo - specularmente, consideriamo i rifiuti un “mal comune” che è nostro dovere ridurre, gestire e smaltire attraverso una gestione integrata che tenga conto innanzi tutto e sopra tutto la salute delle persone e dell'ambiente che devono essere anteposti agli interessi economici dell'impresa di gestione dei rifiuti sia essa pubblica o privata.

Per un buon governo dei rifiuti, occorre affrontare il problema partendo dalla testa e quindi seguendo la gerarchia delle 4 R. La riduzione dei rifiuti alla fonte ed il loro riuso sono la testa di un'efficace gestione integrata dei rifiuti. La raccolta differenziata è il cuore del problema rifiuti e della sua soluzione: solo spingendo al massimo la raccolta differenziata, sia quella dei rifiuti urbani che quella dei rifiuti delle imprese, il riciclo può avere successo.

Sono questi in sintesi le osservazioni al Piano regionale dei Rifiuti di Legambiente Umbria. A questi si aggiunge l'assoluta contrarietà alla realizzazione di un nuovo inceneritore. Se è vero che tutto il ciclo integrato previsto dal Piano è finalizzato alla riduzione dei rifiuti è evidente che non sarà possibile conciliare un flusso di rifiuti in continua doverosa (e ineludibile) decrescita con un impianto come l'inceneritore che necessita tecnicamente ed economicamente di un flusso continuo e stabile di rifiuti. Tra l'altro gli inceneritori non servono nemmeno a chiudere le discariche ma al contrario contribuiscono a nutrire le discariche con le loro scorie e con i sottoprodotti dei sistemi di filtraggio dei fumi tutti materiali altamente tossici.

Pubblicato il22 aprile 2011